giovedì 24 ottobre 2013

RISPARMIAMO CON...ORLO FACILISSIMO


Nella foto il prima e il dopo...
Ho comprato delle tute per la cucciola ma dato che le misure non corrispondono mai...i pantaloni erano un po' più lunghetti.

Ideuzza, passare dentro la cucitura un elastico!

Detto fatto. Armata di pazienza, ho:
- fatto un buchino nella parte interna della cucitura, infilato l'elastico attaccato ad una graffetta grande
- tirati i due lembi, dopo meno di 5 minuti il primo "RICCIO" era già fatto.
- cucite le estremità dell'elastico ho richiuso il buchino con un paio di punti.
TA DA!!!!!
ORLO PERFETTO e pantaloni accorciati in 10 minuti!

Buon lavoro ;)

martedì 22 ottobre 2013

YERBA MATE ARGENTINO



In spagnolo si chiama Mate l'infusione preparata con le foglie di erba Mate (in spagnolo yerba Mate o semplicemente yerba), una pianta originaria del Sud America.
Seguendo lo stesso procedimento del tè, la yerba Mate è essiccata, tagliata e sminuzzata. Tradizionalmente questa infusione si beve calda.


Sono venuta a conoscenza di questa FANTASTICA bevanda per puro caso gironzolando sul WEB e da allora mi tiene compagnia tutti i giorni...
La YERBA MATE si trova nelle erboristerie.
Per la preparazione del mate bisogna avere a disposizione:
un mate o porongo, ovvero un apposito recipiente realizzato con una zucca, oppure in legno, oppure in metallo, che viene usato sia per preparare l'infuso, sia per berlo.
Quando si compra un mate nuovo è necessario che venga "curato", prima di essere utilizzato; per curare il mate bisogna riempirlo di erba, versarvi acqua calda e lasciarlo in infusione per una intera giornata.
Il giorno successivo si svuota e si ripete il procedimento; la stessa cosa va fatta per almeno 4 giorni, meglio se per una settimana. In questo modo il mate si impregna del sapore dell'erba ed elimina sapori estranei; l'acqua che viene buttata via ogni giorno sarà dapprima rossastra (colorata dal recipiente stesso), per poi diventare giallo-verde (colorata dall'erba);
una bombilla, cioè una specie di cannuccia di metallo (o, raramente, di canna), che da un lato ha l'imboccatura e dal lato opposto un filtro per impedire alle foglie di erba mate di entrare nella cannuccia
stessa. Il filtro può essere costituito semplicemente da una chiusura tondeggiante e bucherellata;
l'erba mate può essere preparata con palo (con il picciolo) o sin palo (senza picciolo): l'erba con palo ha un sapore più deciso e più amaro; l'erba sin palo ha un sapore più morbido; un recipiente dove scaldare l'acqua; un contenitore termico per mantenere calda l'acqua per tutta la durata della mateada (cioè la bevuta di mate).

Il consumo di mate ha effetti diuretici; è lievemente eccitante, a causa del suo contenuto in caffeina. E' leggermente amarostico ma gli effetti sulla pelle sono ben visibile e poi attenua il senso di fame.

BUON MATE A TUTTI!!!

lunedì 30 settembre 2013

Pizza bordo pizza...fatta in casa



Da quanto tempo non pubblicavo! ecco un MUST del sabato sera...la pizza BORDO WURSTEL !
 
per la base potete impastare voi la pasta o comprare del pane in pasta presso il vs panificio di fiducia...
procedete solitamente a condire la pizza, la particolarità sta nel fatto che i bordi sono RIPIEGATI su se stessi e all'interno vengono inseriti i wurstel piccoli (per intenderci quelli che si trovano in confezioni da 4)
Così nessuno lascerà più i bordi ve lo assicuro.
Buon appetito!



domenica 25 agosto 2013

RISPARMIAMO CON... YOGURT FATTO IN CASA

Chi consuma molto yogurt può valutare l’acquisto di una yogurtiera, un investimento ripagato. Una yogurtiera costa dai 30 ai 70 euro, non occupa molto spazio e facilita sicuramente la vita perché mantiene la temperatura costante durante la fermentazione. Inoltre, grazie al timer sarà difficile far inacidire lo yogurt a causa di una fermentazione eccessiva.
Io ho acquistato la yogurtiera da Lidl in offertissima, costo 20 euro circa dotata di 7 vasetti con coperchi.  


Il procedimento per fare lo yogurt con la yogurtiera è ancora più semplice. Prendete un litro di latte a temperatura ambiente o riscaldato a 37° C in microonde, mescolatene qualche cucchiaio in una ciotola con il vasetto di yogurt intero tolto qualche ora prima dal frigo o la bustina di fermenti lattici e aggiungete il latte restante senza formare schiuma.
Amalgamate in modo da non formare grumi e versate nei vasetti senza coperchio, spegnendola dopo 8-12 ore. Questo almeno è il procedimento per la mia yogurtiera, ma leggete le istruzioni della vostra con cura per sicurezza. A fine fermentazione riponete in frigo e aspettate almeno 6 ore prima di mangiare lo yogurt. Il mio consiglio è di aspettare 24 ore. Se volete avere uno yogurt più denso e cremoso aggiungere a 750 ml di latte 250 ml di panna, sarà sicuramente molto più calorico, ma il risultato vi sorprenderà! 
Buon appetito!

venerdì 23 agosto 2013

TORTA ALLO YOGOURT E ANANAS

La torta che vi presento è una ricetta che cucino da una ventina d'anni...E' molto semplice e potrete farla gustare ai vostri piccoli sin dalla tenera età.
Le varianti sono INFINITE. Infatti potrete usare yogurt alla frutta, alla vaniglia, al caffè. Potete metterla in uno stampo da plumcake con risultati strabilianti.
Oggi ve la propongo all'ananas e a casa non mi hanno dato nemmeno il tempo per scattare una foto decente e già la prima fettona era stata fatta fuori!!!

INGREDIENTI:
- 1 vasetto di yogurt (che servirà da dosatore)
- 2 vasetti di zucchero
- 3 vasetti di farina 00
- 3/4 vasetto di olio di semi di girasole
- 1 bustina di lievito per dolci
- 1 scatola di ananas sciroppato
- 2 uova


PREPARAZIONE
In una grande terrina mescolare fino ad ottenere una crema spumosa lo zucchero con i tuorli, poi lo yogurt, la farina e l'olio. Aggiungere il succo della lattina dell'ananas per rendere il composto più fluido. A parte montare a neve gli albumi con un pizzico di sale. Unire gli albumi montati al composto, mescolando sempre dall'alto verso il basso e aggiungere il lievito.
Lasciare riposare qualche minuto il composto ottenuto. Nel frattempo imburrare una teglia e invece di infarinare ricoprire il burro con dello zucchero, che poi caramellerà! Adagiare le fette di ananas sul fondo e ricoprirle con l'impasto. Infornare a 180 gradi per mezz'oretta. 

Buon appetito!

martedì 20 agosto 2013

BASE PER GELATO ALLA CRUSCA DUKAN


Dato che siamo in estate potevamo farci mancare il gelato?

INGREDIENTI (per 2 coppette)
- 4 cucchiai di crusca di avena
- 2 cucchiai di crusca di grano
- 3 cucchiai di dolcificante
- 1 uovo intero
- 1/2 confezione di Linessa o fromage blanc

PREPARAZIONE

Portare il latte ad ebollizione con il dolcificante aggiungere le due crusche. Mescolare bene. Incorporare l'uovo sbattuto e spegnere il fuoco. Aggiungere gli aromi secondo il proprio gusto. Aggiungere quindi il formaggio Linessa. Per quanto riguarda il gusto, io di solito lo preparo al caffè aggiungendo un pò di caffè solubile, ma si può fare al limone, all'arancia alla vaniglia...
Io vi ho dato la base, adesso sbizzarritevi sui gusti, anche perchè usando gli aromi potete prepararlo fin dalla fase di ATTACCO.

Buon appetito!

giovedì 15 agosto 2013

piadina dukan


Al mare sotto l'ombrellone per FERRAGOSTO o per un pranzo veloce ecco l'ideuzza...

la PIADINA DUKAN!

Ingredienti per due piadine:

- 2 cucchiai crusca avena
- 1 cucchiaio crusca grano
- 1 albume (o un uovo intero)
- 2 cucchiai abbondanti di yogourt bianco
- 1 cucchiaio di acqua frizzante
- 3 fette di prosciutto cotto 
- 1 sottiletta light

Procedimento
Sbattere bene bene l'uovo, inserire le crusche e lo yogurt e aggiungere l'acqua frizzante (sostituisce il lievito) lasciare riposare 5 minuti, così la crusca si "gonfia".
Scaldare un padellino (io preferisco usare il TESTO ROMAGNOLO) e dopo aver oleato e asciugato con un tovagliolo l'olio in eccesso, mettere 2 cucchiai del composto, girare e adagiare il prosciutto e 1/2 sottiletta.
Ripetere il procedimento per la seconda piadina.
Ecco in meno di 15 minuti avete preparato un pasto DUKAN velocissimo e da tenere in borsetta.

Buon appetito!




lunedì 12 agosto 2013

INSALATA RUSSA DUKAN

In estate non potevamo non avere anche noi la nostra versione di INSALATA RUSSA!!!


Ingredienti:

 1 tuorlo d'uovo sodo
 1 cucchiaino di senape 
 sale q.b.
 formaggio spalmabile (Linessa) o Fromage Blanc q.b.
 qualche goccia di succo di limone.
 60 gr di fagiolini
 60 gr di carote
 2 cimette di cavolfiore
 100 gr di Total Fage 0%
 sale q.b.
  1 uovo sodo per decorare.

Preparazione:
intanto prepariamo la maionese dukan:
Mescolare il tuorlo con la senape fino ad avere un composto omogeneo.
Aggiungere il formaggio spalmabile, il sale, il succo di limone e lavorare fino a quando diventa bello cremoso.
Metterla in frigo.

Tagliare a cubetti i fagiolini, a rondelle le carote e a pezzi piccoli le cimette di cavolfiore e lessare per circa 20-25 minuti in acqua salata (io ho usato verdure surgelate e in commercio esiste già il preparato per insalata russa, ma contiene patate e quindi è valido dalla fase di CONSOLIDAMENTO!).
Scolare e far raffreddare.
Versare le verdure in una terrina, aggiungere la maionese e mescolare bene.
Incorporare il Total Fage 0%.
Mettere l'insalata in un piatto e decorare con l'uovo sodo tagliato a rondelle.
Tenere in frigo sino al momento di servire.
(Le cimette di cavolfiore sostituiscono la patata lessa della ricetta originale).
Potete aggiungere altre verdure di vostro gradimento...

Buon appetito!

giovedì 18 luglio 2013

Gelato Dukan all'arancia


Preparazione: 30 min - A partire dalla fase di attacco
Dosi per 4 persone

Ingredienti
• 4 vasetti o 500 g di Yogurt 0%
• 4 uova
• Aroma all'arancia a piacere
• Dolcificante liquido q.b.

Preparazione
Prendere le uova, separare i tuorli dagli albumi e montare gli albumi a neve ferma.
Mescolare in una ciotola capiente lo yogurt, il dolcificante e qualche goccia di aroma all'arancia secondo il proprio gusto.
Aggiungere al composto gli albumi già montati mescolando delicatamente con una spatola, dal basso verso l'alto, per non farli smontare.
Versare il composto nella gelatiera ed aspettare una trentina di minuti.
Il gelato è pronto!

lunedì 15 luglio 2013

MOUSSE DI MELANZANE DUKAN

Ingredienti:
2 melanzane lunghe
mezza cipolla bianca
3 cucchiai di joghurt greco
sale pepe
olio


Tappa 1 
Arrostite le melanzane intere sul fuoco vivo (vanno bene anche in forno...)
Appena si saranno annerite toglietele e fatele riposare su un colapasta cospargendole di sale grosso.
Tappa 2 
Grattugiate finemente la cipolla ;mettetela in una ciotola aggiungendo 3 cucchiai di joghurt o linessa
Tappa 3 
Appena le melanzane si sono raffreddate con delicatezza apritele e togliete la polpa.
Tappa 4 
Riducete la polpa in purea ed aggiungetela al trito di cipolle e joghurt.
Regolate di sale e pepe.
Tappa 5 
Lasciate riposare in frigorifero per alcune ore.
Gustate la mousse spalmandola su pane pita caldo o sopra pomodori maturi.
BUON APPETITO!

mercoledì 10 luglio 2013

BRUSCHETTA DUKAN

Preparazione: 5 min. Cottura: 20 min
A partire dalla fase Dukan di crociera
Dosi per 4 persone

Ingredienti
• 8 cucchiai di crusca d'avena Dukan
• 4 cucchiai di crusca di grano Dukan
• 4 cucchiai di formaggio spalmabile magro
• 120 g di sottilette light
• 120 g di mozzarella light
• 8 pomodorini
• 8 albumi
• Sale e origano q.b.
• 4 foglie di basilico

Preparazione
Sbattere gli albumi insieme alle crusche, aggiungere il formaggio spalmabile.
Amalgamare bene il tutto e stendere il composto su carta da forno.
Infornare per una ventina di minuti.
Tagliare i pomodori a dadini, quindi aggiungere origano e sale. A fine cottura, versare il tutto sulla bruschetta e aggiungere i formaggi a pezzettini (sottilette e mozzarella) sulla superficie calda.
Cuocere per altri 5 minuti, guarnire con il basilico e… buon appetito!

mercoledì 26 giugno 2013

RISPARMIAMO CON...DIURETICO DEPURATIVO CON PEDUNCOLI DI CILIEGIA

Le ciliegie sono tra i frutti più gustosi di questa stagione.
Da oggi quando le mangiamo, ricordimo di tenere da parte i loro peduncoli, facendo scorta anche di quelli dei familiari: torneranno utili.
La tisana di piccioli di ciliegie è infatti un “classico” della medicina popolare, apprezzata da sempre per le sue qualità diuretiche e depurative.
Usare una quindicina di peduncoli per tazza d’acqua, sciacquarli bene e procedere come per la tisana di erbe, lasciando cioè in infusione un quarto d’ora. Può essere consumata fredda.

Buon relax!

mercoledì 19 giugno 2013

RISPARMIAMO CON...USARE LATTE E YOGOURT SCADUTI!

Per alcuni è un’eccezione, per altri una “dolorosa” abitudine: chi per dimenticanza, chi per noncuranza, tutti noi abbiamo ci siamo ritrovati almeno una volta con una o più confezioni di yogurt, del latte o del burro scaduti in frigorifero. E sempre ci siamo sentiti costretti, seppure a malincuore, a gettar via tutto nella spazzatura. Ebbene, c’è una buona notizia: i prodotti caseari scaduti possono rivelarsi ancora molto utili, anche dopo la scadenza. Basta seguire i consigli di Assolatte, l’associazione italiana lattiero casearia, che ne suggerisce i migliori e più efficaci usi (ovviamente non alimentari…) e che riporto di seguito....

1) Il latte può essere usato come efficace detergente sulle macchie più difficili. Come quelle lasciate dalla frutta, che "spariscono" senza lasciare traccia se si lava il capo con acqua e sapone e poi si tampona la macchia con una spugna imbevuta di latte.
Se ad aver sporcato camicie e maglioni è stato il vino, la macchia va tamponata con latte caldo, mentre in caso di inchiostro è meglio usare un mix di latte e aceto.

2) Il latte è ottimo anche per pulire i guanti di pelle: basta farlo intiepidire e poi passarlo delicatamente sui guanti utilizzando un batuffolo di cotone. Una volta asciutti i guanti torneranno puliti e morbidi.

3) Il latte serve per far brillare le scarpe di vernice. Come fare? E´ sufficiente usare dapprima uno straccetto imbevuto di latte freddo e poi lucidarle con un panno di lana.

4) Lo yogurt è eccezionale per pulire l´ottone: basta spalmarlo sulla superficie da pulire e lasciarlo agire per 10 minuti, rimuovendolo poi con una spugnetta umida e passando infine uno straccio per lucidare.

5) Con il burro ormai scaduto, si possono ammorbidire le macchie di nafta, catrame o bitume su tessuti di fibre naturali (come cotone, lana e seta) o sintetiche. Così, quando poi le si tampona con la trielina, la pulizia diventa più facile e veloce.

Buon lavoro!

lunedì 17 giugno 2013

MINI dieta DUKAN...prova costume superata!

Ecco uno schema molto semplice per chi vuole perdere 3 kiletti...e arrivare in forma alla prova costume :)

visitate la pagina del mio blog

io e la DUKAN in cui spiego tutto...

Buona dieta!

giovedì 13 giugno 2013

FRITTATA ZUCCHINE AL FORNO

 
 

 
 
 
 
Avevo già postato una ricetta di frittata al forno con la ricotta, questa invece è stata fatta con le zucchine tagliate a julienne e saltate in padella con un pò d'acqua 1/4 di dado e un goccino d'olio EVO...

Buon appetito!

martedì 11 giugno 2013

RISPARMIAMO CON... PROSCIUTTO DI POLLO DUKAN FATTO IN CASA

Per chi segue la dieta DUKAN gli affettati costituiscono una notevole "risorsa", ma dato che quelli già pronti spesso sono a prezzi esorbitanti, ho trovato una ricetta sul WEB molto interessante e davvero facile, che permetterà in pochi passi di farsi il prosciutto a casa, da sè.
 Vi confesso che ero molto scettica, ma i risultati sono stati oltre ogni aspettativa!
 
INGREDIENTI:
500 gr di petto di pollo (pezzo intero)
2 cucchiai di miele millefiori
3 cucchiaini di sale
rosmarino biologico essiccato
salvia biologica essiccata
maggiorana biologica essiccata
timo biologico essiccato
1 sacchetto per freezer
1 sacchetto per cottura dietetica (oppure carta forno e carta alluminio)
spago da cucina
(Non avendo a disposizione tutte queste spezie ho usato un comunissimo preparato di spezie miste per arrosto)
 

Procedimento:

Fase 1: Preparazione e Marinatura






Togliere eventuale grasso e cartilagine dal petto di pollo; tagliare il petto a libro lasciandolo intero.
Mettere la carne in un sacchetto da freezer con il miele, il sale e le erbe essiccate; chiudere bene il sacchetto, togliendo aria, e massaggiare la carne per distribuire la marinatura in modo omogeneo. 




Marinatura: mettere il sacchetto contenente il pollo in frigorifero a marinare per 48 ore (2 giorni).





Fase 2: Dissalazione
Terminato il tempo di marinatura, togliere la carne dal sacchetto e sciacquare bene il pollo sotto acqua corrente fredda, poi lasciare in ammollo in abbondante acqua fredda per 1 ora. Questa procedura toglierà gli eccessi di sale, lasciando però aroma e sapore alla carne.










Fase 3: Cottura
Riempire di acqua una pentola e portare a ebollizione.
Nel frattempo asciugare bene il pollo con carta da cucina e cospargere con nuove erbe aromatiche della stessa varietà usata per la marinatura.
Avvolgere la carne, formando un rotolo, e legare con spago da cucina.
Introdurre il rotolo di pollo all'interno di un sacchetto per cottura (non usare il sacchetto per il freezer!)(io ho usati quelli della cuki) e mettere nella pentola con acqua calda a fuoco basso.




 

 
 
 
 
Cuocere per 5 minuti, poi spegnere il fuoco e chiudere la pentola con un coperchio; lasciare il pollo nella pentola per 1 ora.
Togliere la carne dal sacchetto, lasciar raffreddare, eliminare lo spago e affettare.
Servire.
 
 
 
 
 
 
 
 



Suggerimenti: Se le quantità di carne sono superiori, aumentare le dosi di sale, miele e spezie. Si può aromatizzare con erbe di proprio gusto. Dopo la cottura si conserva in frigorifero per 5-6 giorni e si può congelare in mono porzioni. Il tempo di marinatura può variare, ma non meno di 5 ore e non più di 72 ore.             Se non riuscite a trovare i sacchetti adatti per la cottura, avvolgere la carne in carta da forno e dopo avere ben legato l'involucro avvolgerlo in carta alluminio per isolare completamente la carne prima di immergerla nell'acqua.
 
Esempio di produzione:
Acquista il tuo petto di pollo a Giovedi
Sale e miele o zucchero Giovedi sera
Marinare da Giovedi sera al Sabato sera o Domenica mattina (un paio d’ore più non farà una grande differenza)
Cuocere la Domenica
Mangiarlo tutta la settimana (congelare l’eccesso)
 
BUON APPETITO E BUON RISPARMIO!







 






mercoledì 5 giugno 2013

GRANETTI O FORMELLE PANE DUKAN

La  ricetta del PANE DUKAN in origine prevedeva 2 cucchiai di maizena, quindi 2 tollerati per 6 fette di pane, ossia 0,3 cucchiai a fetta, ma usando il piatto crisp nel forno elettrico ho eliminato la maizena e al posto dello yogourt metto il latte, lascio riposare un pò il composto (senza lievito) cuocio circa 15 minuti e lascio tutto nel forno spento fin quando raffredda, il risultato sono una specie di granetti, o formelle secchi e croccantissimi da usare fin dalla fase di attacco.

Buon appetito!

giovedì 30 maggio 2013

JOLLY FRUTTA...DUKAN

Capita a volte durante la fase di crociera di sentire il bisogno di un pò di frutta, sopratutto con l'avvicinarsi della bella stagione...
Ed ecco che in npstro aiuto arriva il JOLLY FRUTTA.
Proprio perchè trattasi di JOLLY, deve essere fatto ogni tanto, e non deve diventare un giorno fisso della dieta.

Consiste in una SERATA di frutta, ossia si pesano 800 gr di frutta di stagione, ad esclusione di:
- ciliegie
- banane
- uva
- fichi
e non si può mangiare nient'altro se non acompagnare la frutta con 200 gr di latticini a scelta come yogourt, formaggio bianco...

BUONA FRUTTA!



 

martedì 28 maggio 2013

RISOTTO DUKAN...AI FRUTTI DI MARE

Mentre lo preparavo pensavo che fosse saltata fuori una schifezza, invece è davvero BUONISSIMO.
Ho comprato della crusca che non era a fiocchi, ma un pò più grossolana, ed ho usato proprio questa.

INGREDIENTI: 
- 1 conf. di preparato per risotto, o per spaghettata ai frutti di mare
- 2 cucchiai di crusca di avena
- 1 cucchiaio di crusca di grano
- 1/4 di dado
- acqua q.b
- 1 cucchiaio abbondante di Linessa (o formaggio spalmabile light)
- zafferano (la punta di 1 cucchiaino)






PROCEDIMENTO:
In un padellino mettere il contenuto del preparato ai frutti di mare con 2 dita d'acqua, il dado lo zafferano e portare a metà cottura.
Unire quindi le 2 crusche e continuare a mescolare fino a quando non si sarà quasi asciugata l'acqua.



A cottura quasi ultimata mantecare con  1 cucchiaio abbondante di Linessa (o formaggio spalmabile light).
Ho anche aggiunto qualche rametto di TIMO fresco (io lo metto OVUNQUE...).



Che dire se non BUON APPETITO!











sabato 25 maggio 2013

SPEZZATINO...NO DUKAN




Quando abbiamo necessità di preparare qualcosa che si cuocia da sè, senza necessariamente stare davanti ai fornelli, ecco cosa cucinare:
LO SPEZZATINO.
Ho comprato della polpa di carne (il tipo bollito senz'osso) ad un prezzo davvero modico e avevo già in mente di cucinare questo piatto.
Intanto ho legato il pezzo di carne con dello spago per alimenti, per poi infarinarlo e saltarlo in padella con un filo d'olio EVO.
Appena si forma la crosticina potete tuffarlo nel condimento che vedete sotto preparato mettendo a soffriggere una bella cipolla (io veramente la faccio cuocere con l'acqua e un filo d'olio EVO e 1/2 dado) aggiungendo poi i piselli (purtroppo surgelati), dei pomodorini spezzettati e due belle
patate tagliate a tocchetti grandi e piccolissimi che poi si sfalderanno formando una pappetta deliziosa.
Lasciare cuocere a fuoco bassissimo, avete presente il fornello dove di solito si mette la moka?
Dicevo fare cuocere per un'oretta, assaggiare di sale e il gioco è fatto, nel frattempo potete dedicarvi ad altro.
 
Buon appetito!

mercoledì 22 maggio 2013

RISPARMIAMO CON...PULI FORNO ECOLOGICO



L'altro giorno ho visto in TV due signore che preparavano questa "PAPPETTA" da spalmare sul forno. Ero un pò scettica ma devo assicurarvi che funziona davvero!
Gli ingredienti del composto sono molto semplici, aceto limone e del comune bicarbonato. Le dosi sono queste:
- 2 cucchiai di aceto
- 2 cucchiai di bicarbonato
- il succo di mezzo limone.





Io li ho raddoppiati e con un pennello al silicone (quello che si usa per oleare le padelle, per spalmare i tuorli...) ho sparso la "pappetta", che nel frattempo era diventata un pò schiumosa, su tutto il forno. Poi ho acceso a 180° gradi per circa 40 minuti e l'ho lasciato raffreddare.
Quando era completamente freddo ho rimosso la crosta che si era formata e....ta daaaaaaaaaa era tutto perfettamente PULITO! Secondo me è opportuno magari spalmare il forno la mattina e poi pulirlo a pranzo, per darvi l'idea dei tempi.
 
Dimenticavo... ho pulito anche la griglia del barbacue, SPETTACOLARE!
 
 
Buone pulizie! sopratutto ecologiche!
 
 
 
 
 
 


lunedì 20 maggio 2013

FRITTATA AL FORNO...DUKAN




Ho comprato dell'ottima fesa di tacchino al forno (era in offertissima!) ma forse ho esagerato con la quantità...così dopo averla messa nei toast, nelle lasagne, negli involtini, insomma OVUNQUE le ultime 5 fette le ho usate per preparare questa frittata di assoluto recupero e il risultato è stato OTTIMO.
Premetto che ho usato la teglia CRISP del microonde, ma si può usare una comune teglia antiaderente, magari con della carta forno sotto per essere più sicuri che nulla si attacchi.






INGREDIENTI:
- 2 uova intere
- 2 albumi (un bicchierino da caffè)
- 5 fette di fesa di tacchino
- 1 cucchiaio abbondante di yogourt greco
- prezzemolo per guarnire a piacere.

PROCEDIMENTO:

Semplicemente mescolare gli ingredienti, mettere un pò del composto ottenuto nella teglia, ricoprire con le fette di fesa di tacchino e copire con il composto rimanente. Decorare con il prezzemolo. Cottura 10 minuti forno elettrico ventilato a 180°.

Buon appetito!

giovedì 16 maggio 2013

GNOCCHI DUKAN ALLA RICOTTA


 Ingredienti:


  • 2 cucchiai crusca d'avena
  • 1 cucchiaio crusca di frumento
  • 200 grammi ricotta light
  • 20 grammi maizena
  • 1 pizzico sale



  • Procedimento:

    Per questa ricetta è necessario usare una ricottina molto asciutta, bisogna farla colare per una notte intera, se nonostante questo risultasse ancora bagnata, metterla per un paio di minuti al microonde alla massima temperatura.
    Mettere tutti gli ingredienti nel mixer ed azionare per qualche minuto, lasciare riposare l'impasto per un'ora e poi lavorare con le mani dando la forma desiderata, bastoncini o semplici gnocchetti.
    Cuocere la pasta in acqua calda per pochi minuti, viene a galla quasi subito e condire a piacere,ottimo con il classico sugo al basilico.

    Buon appetito!

    martedì 14 maggio 2013

    RISPARMIAMO CON...RIVESTIAMO LE SEDIE DELLA CUCINA




    Usando la macchina da cucire da autodidatta non pensavo di poter avere questi risultati...
    Avevo dei copricuscini per le sedie della cucina che ormai erano di colore indefinito...
    Così ho comprato un pò di stoffa al mercato e mi sono messa di buona lena!








    Ho tagliato dei rettangoli per le sedute e delle strisce per creare i laccetti.




    Ho poi iniziato a stirare tutto per poter fare al meglio le cuciture.
    Ho assemblato tutto mettendo persino le chiusure!!!!




    Ed ecco l'opera finita.
    Ne vado molto fiera...

    Spese varie tra stoffa e filo circa 6 euro.
    Tempo impiegato 1 pomeriggio (ma perchè io sono moooolto poco pratica).

    Ma volete mettere la soddisfazione di "sedermi" su qualcosa creato da me?

    Buon cucito!

    giovedì 9 maggio 2013

    organizzare pulizie di casa


    Per organizzare al meglio le pulizie di casa, (in un'oretta) è importante innanzitutto stabilire dei tempi e cercare di rispettarli, altrimenti si rischia di perdere troppo tempo in una stanza trovandosi poi costretti a trascurarne altre.

    Fare ordine (15 minuti)

    Per avere una casa pulita, bisogna prima di tutto fare ordine. Cassettiere, librerie, contenitori di plastica e cartone, ogni oggetto deve avere un suo posto. Soprattutto in soggiorno e in cameretta. Munendosi di scatole e scatoline, si fa ordine in un lampo. Qualche suggerimento per i contenitori:

    - contenitore per i telecomandi

    - portapenne capiente, per riordinare tutte le penne che restano sempre in giro

    - cartellina per riporre i foglietti svolazzanti con le liste della spesa e gli appunti presi al volo

    - portariviste per riporre i giornali

    - contenitori di plastica per riporre i giochi.

    Pulire la cucina (15 minuti)

    - pulite il tavolo con una spugna e asciugatelo con un pezzo di carta da cucina

    - pulite il piano di lavoro, velocemente, con acqua calda e sapone o bicarbonato di sodio o aceto. Per non sporcare troppo i fornelli, quando friggete o fate il sugo, per evitare di riempire il piano della cucina di schizzi, prima di cucinare ricopritelo con la carta di alluminio. Non prende fuoco, resiste al calore e protegge il piano. Una volta fredda, toglietela e il piano sarà perfetto

    - se non mettete la lavastoviglie in funzione ogni giorno, utilizzate un deodorante apposito da mettere dentro il cestello per evitare fastidiosi cattivi odori.

    Pulire il bagno (10 minuti)

    - pulite il water con della carta da cucina e uno spruzzino disinfettante o ecologico e spruzzate sulla porcellana un gel per la pulizia del bagno che disinfetta, toglie il calcare e profuma. Lasciate scorrere a lungo l'acqua prima, durante e dopo la pulizia. Completate con un gel apposito con beccuccio, che raggiunge i punti nascosti del water, da lasciare nel water per disinfettare e aggiungete un profumatore da water

    - pulite velocemente il lavandino con una spugna e acqua calda, anticalcare o aceto e asciugatelo con l’asciugamano che c’è appeso in quel momento: il piano resterà pulito, e ne approfitterete per mettere un nuovo asciugamano, fresco di bucato

    - pulite lo specchio con uno straccio e un prodotto apposito, per la pulizia dei vetri oppure con semplice acqua tiepida.

    Spolverare (15 minuti)

    Passate un panno cattura-polvere, o un piumino, su mensole, televisore, stereo, e su tutte le superfici "a vista", inumidendolo con uno spruzzino antipolvere profumato. In camera da letto, almeno una volta a settimana, togliete piumone e cuscini dal letto e sbatterli fuori dalla finestra.

    Passare la scopa (10 minuti)

    Ancora meglio della scopa, passate il mop, rivestito con un panno elettrostatico raccogli polvere, su cui spruzzerete un leggero strato di antipolvere profumato. Passatelo velocemente in tutte le stanze, partendo dalle camere (per non portare residui dalla cucina alla camera da letto) e trascinando lo sporco in un unico angolo, da cui raccoglierlo, con il panno stesso, dopo l’uso.

    Lavare i pavimenti (10 minuti)

    Almeno una volta alla settimana, lavate i pavimenti con il mocio o uno straccio apposito per pavimenti, immerso in acqua calda e pochissimo detergente profumato (in commercio ce ne sono con profumi per tutti i gusti), strizzandolo per bene. Aprite le finestre e create corrente d'aria, in modo che il pavimento asciughi in fretta e si cambi anche aria nelle stanze.

    martedì 7 maggio 2013

    ZUCCHINE RIPIENE





     

    Dopo aver proposto gli spaghetti di zucchine vi propongo una nuova ricetta.
    L'altro giorno dal fruttivendolo ho comprato questa zucchina, il cui aspetto è davvero carino.
    E così l'ho svuotata, e sbollentata per 5 minuti, e l'ho riempita di tritato, polpa della zucchina stessa, cipollotto e una bella spolverata di origano che a me piace tantissimo.
    L'ho passata in forno a 180° gradi prima coperta da un foglio di alluminio per circa 15 minuti e poi altri 15 minuti per fare la crosticina...Ottima anche fredda.
    BUON APPETITO!


    venerdì 3 maggio 2013

    ASTUCCIO PORTATUTTO...RICICLOSO



    Dopo il post su cosa fare dei fondi del caffè vi propongo un'idea riciclosa.

    Infatti, a chi è un amante del caffè come me, capita spesso di avere in casa dei pacchetti del caffè. Cosa farne?
    Ecco un'idea semplice semplice.
    Ho fatto un paio di impunture, ho messo un pò di feltro e ho applicato un piccolo tubolare in TRICOTIN.
    Questo piccolo astuccio può contenere di tutto: matite e colori, aghi e tutto ciò che la fantasia vi ispira.
    BUON RICICLO!

     
     
     
    

    mercoledì 1 maggio 2013

    LASAGNE EXPRESS (con minestrone)...E LA VERSIONE DUKAN

    Ecco una ricetta da preparare anche in anticipo (perchè se fatte il giorno prima sono ancora più buone).
    Preparate del minestrone che non sia molto acquoso, quando è pronto
    passate tutto con l'aiuto di un frullatore ad immersione (tipo MINIPINER) e unire al composto della besciamella. Mescolare e comporre gli strati che saranno spolverizzati di abbondante grana o parmigiano.

    Infornare a 180 gradi per una ventina di minuti, ed ecco il risultato!
    Davvero buonissime!
    Volendo si può modificare la ricetta per la versione DUKAN.
    Intanto il minestrone dovrebbe essere senza legumi, poi bisogna preparare la besciamella DUKAN. Al posto delle lasagne usare le crepes DUKAN.Il risultato sarà simile.
    BUON APPETITO!


    lunedì 29 aprile 2013

    AROMI IN CUCINA...IL TIMO

    Qualche giorno fa ho comprato questo vasetto.
    Mi ha attratto il suo odore particolare, pensavo (da profana) fosse ORIGANO, invece si trattava di TIMO.
    Conoscevo questa pianta solo di nome...
    Il TIMO è un' erba aromatica molto apprezzata in cucina per il suo sapore aromatico e per le vaste possibilità d'impiego nelle ricette. Ingrediente fondamentale di minestre, sughi e ripieni, è diffuso anche negli arrosti, grigliate, brasati, panature, ricette di pesce, salse, insalate di pomodori e formaggi freschi.
    Il timo non perde il proprio aroma caratteristico con l'essiccazione, anzi, una volta essiccato il suo profumo risulta ancora più intenso.



    venerdì 26 aprile 2013

    SPAGHETTI DI ZUCCHINE...DUKAN

    Nei giorni di proteine e verdure possiamo utilizzare le zucchine in un modo davvero originale e sopratutto "RIEMPITIVO"

    INGREDIENTI per la base:
    1 bella zucchina a persona

    PROCEDIMENTO:
    tagliare a julienne la zucchina mettere in una padella antiaderente, aggiungere 1 tazzina di acqua e 1 goccino di olio EVO.
    direi di non cuocerli moltissimo altrimenti diventano mollicci, 3-4 minuti (con coperchio) possono bastare.
    A cottura ultimata condire a piacimento con una salsa semplice o con del ragù.
    Rimarrete strabiliati dal sapore.
    BUON APPETITO!
    A destra ho messo la versione condita con un sughetto a base di vongole. Slurp!